• Siracusa. Ex scuola albergo, ecco come diventerà: alloggi, servizi e spazi associativi

    Un progetto da circa 11 milioni di euro. L’ex scuola albergo ospiterà 40 alloggi di social housing ma in programma c’è anche un’ampia azione di riqualificazione di un’area nevralgica, quella tra via Crispi e via Rubino, che fino ad oggi ha pagato anche a causa di quell’incompiute e dei vari iter ipotizzati e poi mai concretizzati circa la sua riqualificazione e destinazione. Con l’affidamento dei lavori, si dovrebbe aprire invece una nuova fase. Oltre agli alloggi di edilizia sociali, destinati a nuclei familiari con i relativi requisiti, nel fabbricato saranno realizzati diversi servizi: infopoint turistico, ticket office, sala d’attesa, punto ristoro, palestra, cortile, spazi associativi, destinati sia ad attività riservate degli abitanti dello stabile, ma anche alla vita pubblica di istituzioni e associazioni. Previsti anche interventi di miglioramento nella parte adiacente al terminal dei bus, con la realizzazione di panchine, pensiline ed elementi di arredo urbano.

    Il progetto è stato presentato la scorsa estate. Si mette anche fine all’utilizzo dello stabile come pericoloso ricovero di fortuna per senzatetto, e teatro purtroppo, in passato, di episodi di cronaca, in alcuni casi anche gravi. L’operazione ha registrato la collaborazione di diversi enti coinvolti nel progetto. La conferenza dei servizi, composta da Comune, Genio Civile, Asp, Soprintendenza, ha lavorato con l’Iacp. Seguite le prescrizioni emanate dalla Regione Sicilia in materia di gestione dei fondi europei del PO FESR.

    freccia