• Siracusa. Fine della pax tra Centro Democratico e la giunta Garozzo? Gianni: "Non sembra neanche che siamo maggioranza"

    La non belligeranza tra Centro Democratico e l’amministrazione Garozzo viene rotta dal leader della forza politica, Pippo Gianni. Il parlamentare regionale rivendica il ruolo che, con i suoi, ha rivestito per la vittoria elettorale dell’attuale primo cittadino. “Certo. Abbiamo dato un contributo indispensabile. Ci è stato chiesto di fare un accordo e lo abbiamo fatto. A differenza di altri, siamo stati leali nel mantenerlo”, ricorda Gianni prima di piazzare la prima stilettala all’indirizzo di Palazzo Vermexio. “Non sappiamo cosa ha fatto questa amministrazione negli ultimi sette mesi”. Eppure Centro Democratico, sulla carta, è forza di questa maggioranza. “Si? Non me ne sono accorto”, replica sarcastico Pippo Gianni. “Ora mettiamo i puntini sulle ‘i’. Dopo una disamina con i dirigenti di Centro Democratico proporremo delle cose precise all’amministrazione”. Un primo rimpasto in giunta? “Non è questione di un assessore in più o in meno. Vogliamo sapere cosa si vuole fare per contenere l’aumento delle tasse, per il futuro di Sai 8, per la spazzatura, l’urbanistica e tutti quei tempi decisivi per lo sviluppo”. Per questo Centro Democratico chiederà a breve un incontro con il sindaco Garozzo. “Si sieda con chi lo ha portato a Palazzo Vermexio e discuta di progetti. Noi non stiamo morendo dalla voglia di restare in una giunta dove non ci siamo. Sembriamo quasi una forza di opposizione. E allora da qui a qualche ora terremo una costruttiva linea di opposizione. Il Consiglio Comunale è troppo distratto”, il giudizio tranchant di Pippo Gianni che agita la settimana politica siracusana.

    freccia