• Siracusa. Forestali, domani sit-in davanti alla prefettura. “Tagliate i privilegi, non il lavoro”

    Tornano a protestare i lavoratori forestali della provincia di Siracusa. Per domani mattina, a partire dalle 9,30, è previsto un sit in davanti la prefettura, in piazza Archimede. Lo annunciato  Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, nel contesto della mobilitazione avviata in tutta la regione. I lavoratori, che consegneranno un documento al Prefetto, si sposteranno in mattinata sotto la sede dell’azienda foreste di piazza San Giovanni e successivamente davanti all’Ufficio del lavoro in via Necropoli Grotticelle. “La grave e pericolosa situazione che si è determinata nel settore- spiega il documento che sarà consegnato domani al prefetto, Armando Gradone – mette a serio rischio il sistema agro ambientale e Forestale.La stessa Finanziaria bis, pronta per essere discussa in Commissione Bilancio, che dovrebbe prevedere le risorse economiche necessarie per il completamento delle giornate di legge per tutti i Forestali, viene ancora rinviata, a data da destinarsi”.I segretari di Flai Cgil, Vera Uccello, Fai Cisl, Giuseppe Linzitto e Uila Uil Forestali, Gianni Garfì sottolineano anche  “il persistere della sottoscrizione di “ verbali” da parte del presidente della Regione , insieme all’assessore e ai dirigenti dei dipartimenti Forestali, senza che vengano rispettati”. Per i sindacati di categoria sarebbero “ assurde le dichiarazioni di alti dirigenti sui tagli al servizio Antincendio a circa il 50 per cento di personale, senza preventivare, un piano progettuale per la prossima Campagna Antincendio”. I forestali non ci stanno. “Vogliamo una politica che guardi allo sviluppo ed alla salvaguardia del territorio- conclude il documento delle segreterie sindacali –  Vogliamo continuare a lavorare e portare avanti le famiglie in questa terra. Si taglino  gli sprechi e i privilegi, non il lavoro”.

    728x90
    freccia