• Siracusa, guanto di sfida al Comune su Fontane Bianche ed il suo parcheggio

    Esclusa dall’avviso per la gestione del parcheggio, l’associazione Io Amo Fontane Bianche non ci sta e attacca. Parla di decisione illegittima, “in un bando ricco di ambiguità” il presidente Stefano Burgaretta. “Il nostro progetto era di recuperare la struttura comunale e ridare lustro e vita ad uno dei luoghi simbolo di Fontane Bianche, abbandonato da decenni, per di più a costo zero per l’amministrazione. Purtroppo siamo stati illusi, il bando si è rivelato ambiguo e conseguentemente lesivo dell’aspettativa dei cittadini volenterosi di Fontane Bianche”.
    La gestione della struttura non è stata poi aggiudicata, con la sospensione del bando relativo. E adesso l’associazione Io Amo Fontane Bianche punta il dito contro il Comune, invitato a gestire nell’immediatezza l’intero immobile. “Ristrutturi e metta in sicurezza la struttura del 118, riattivi i 10 bagni chiusi da diverso tempo e la bonifica della piazza sovrastante con le fontane, i giochi oramai vetusti e pericolosi. E programmi un calendario di eventi di intrattenimento”, il guanto di sfida lanciato. “Disponibili sempre a collaborare, ma ci sia più attenzione per Fontane Bianche”, la chiosa.

    freccia