• Siracusa. Consiglio Comunale rinviato a domani, alle 16 non c’era il numero legale. Altro gettone di presenza

    Di aliquote Tasi, Tari e Imu si sarebbe dovuto parlare nel pomeriggio, alle 16, alla ripresa dei lavori della seduta di Consiglio Comunale sospesa alle 13 mentre si discuteva del secondo punto all’ordine del giorno, la revoca in autotutela (approvata) della delibera della passata amministrazione che dava in uso ad un privato un area catalogata come agricola in viale Scala Greca, pare a canone fortemente ridotto, per realizzarvi sembrerebbe invece un impianto sportivo. Ma  nel pomeriggio, all’appello,  mancava il numero legale per cui il presidente Sullo ha rinviato i lavori alle 9,30 di domani. Altro gettone di presenza dopo le tre ore di questa mattina. Non un figurone per i consiglieri comunali.
    Di concreto, comunque, l’assemblea cittadina ha prodotto un solo atto nel corso della lunga e animata seduta di questa mattina e si tratta di un provvedimento importante: l’atto di indirizzo, proposto dal capogruppo del Pd Pappalardo, che chiede l’acquisizione immediata degli impianti idrici da parte del Comune che subito dopo può preparare un avviso pubblico per concedere a terzi la gestione per un anno. Inserita una norma di salvaguardia per il personale ex Sogeas. Con la maggioranza vota anche parte dell’opposizione, in particolare Progetto Siracusa-Articolo 4.

    Clicca qui per l’atto di indirizzo in originale.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia