• Siracusa. Il dolore della città per Francesco: un lungo, commosso ultimo saluto

    Sono stati celebrati questa mattina a Siracusa i funerali di Francesco Avola, il sedicenne che ha perso la vita domenica al Plemmirio. Tanti i giovani, a fatica contenuti nella pur grande chiesa di Santa Rita. C’erano i compagni del liceo Einaudi, gli amici, i professori e – in forma privata – diversi esponenti dell’amministrazione. Ma è stata la città tutta a voler far sentire la propria vicinanza alla famiglia, colpita da una tragedia immane.
    Al termine del triste rito, gli amici hanno voluto dare vita ad un lungo corteo di addio. Dalla chiesa di corso Gelone fino al Molo Sant’Antonio, spesso luogo d’incontro per allegre chiacchierate serali, con il feretro trasportato a spalla. Ad aprire la mesta processione, palloncini bianchi.

    728x90_jeep_termo
    freccia