• Siracusa. Interviste ai turisti per migliorare i servizi, al via progetto scuola-lavoro

    Un progetto finalizzato allo studio dei flussi turistici locali. Si chiama “Tourist interviews” e sarà presentato  alle scuole aderenti dal sindaco Francesco Italia e dal presidente di “Noi albergatori” Giuseppe Rosano nel corso di un incontro in programma lunedì 12 novembre, alle 9, all’Urban Center. Un’iniziativa legata all’alternanza scuola-lavoro.
    Il progetto pilota, al quale hanno aderito gli istituti Einaudi, Gargallo ed Insolera, prevede la creazione di modelli di “interviews”, ossia dei format che gli studenti proporranno, in varie lingue, ai visitatori che soggiornano in città. Le informazioni raccolte saranno oggetto di approfondito e successivo studio su come si determinano i flussi turistici locali.
    “L’iniziativa nasce in ambito scolastico- dichiara il sindaco Francesco Italia- ma se il primo obiettivo è quello di valorizzare l’alternanza scuola-lavoro, ne esiste un altro anch’esso importante che ci ha spinti ad aderire al progetto di “Noi Albergatori”: sarà una grande opportunità per comprendere le aspettative dei turisti in visita a Siracusa.  L’iniziativa nasce infatti dall’esigenza di conoscere meglio i nostri ospiti, cosa piace della nostra città e cosa occorre per migliorarla. Sarà interessante anche apprendere le motivazioni che muovono i visitatori a scegliere Siracusa in bassa stagione”.“Lo scopo del progetto- dichiara Giuseppe Rosano- è quello di realizzare una banca dati informativa che metterà gli addetti ai lavori nella condizione di disporre di un accurato profilo. Sarà anche una grande opportunità che le Istituzioni avranno per comprendere le aspettative dei turisti in visita a Siracusa. Nell’era della globalizzazione, indagini di questo tipo vengono ormai effettuate su larga scala: basti pensare a un colosso come Google che, attraverso degli applicativi, archivia tutte le ricerche effettuate da ogni suo singolo utente, disponendo quindi in tempo reale di informazioni essenziali su gusti, interessi e desideri. Il nostro augurio – conclude il presidente degli albergatori – è che questa iniziativa sia soltanto un primo passo verso una sinergia sempre più stretta tra il mondo del lavoro, le scuole, l’Amministrazione locale affinché i giovani siracusani guardino con maggiore consapevolezza allo sviluppo del turismo della nostra città”.

    image_pdfimage_print
  • freccia