• Siracusa. "Io mangio giusto": corretta alimentazione nelle mense scolastiche, accordo Comune-ActionAid

    Mangiare bene, mangiare sano. Nel paese della dieta mediterranea l’invasione di junk food ha assestato qualche colpo agli usi alimentari corretti. AcionAid e il Comune di Siracusa provano a rimettere al centro il diritto al cibo e l’importanza di una dieta sana e sostenibile a partire dalle mense scolastiche. Siglato il protocollo che rientra nell’iniziativa nazionale “Io Mangio Giusto”.
    Secondo ActionAid la lotta alla malnutrizione in favore di una corretta alimentazione passa anche dalle scuole, orientando i servizi mensa affinché offrano cibo “giusto” ovvero alimenti di stagione, coltivati a filiera corta, in maniera sostenibile e biologica e nel rispetto dei diritti dei lavoratori.
    Le iniziative previste dall’accordo fra il Comune di Siracusa e ActionAid vanno dalla promozione dei percorsi didattici di ActionAid nelle scuole del territorio, al confronto tra staff dell’Organizzazione e Assessorato all’Istruzione, con l’obiettivo di incentivare una maggiore sostenibilità dei sistemi di ristorazione scolastica, attraverso la definizione di modelli di gestione in grado di promuove e rafforzare sistemi locali di cibo. Ruolo chiave sarà svolto anche dai cittadini e dai membri delle Commissioni mensa di Siracusa che prenderanno parte a momenti formativi e iniziative di sensibilizzazione sul tema.
    Ieri e oggi hanno avuto luogo le prime due attività previste da questa collaborazione: una formazione rivolta alle Commissioni mensa di Siracusa (tenuta dallo staff di ActionAid) per favorire una corretta informazione su argomenti quali l’alimentazione dei bambini attraverso una mensa scolastica “più giusta” e il monitoraggio costante sui servizi di ristorazione; un momento di incontro e confronto con docenti e cittadini interessati ad avviare percorsi di sensibilizzazione per studenti sul diritto al cibo e sulla lotta agli sprechi alimentari.
    “Ringraziamo il Comune di Siracusa per la sensibilità che sta mostrando nei confronti di questa tematica e per il lavoro di confronto avviato con noi – ha commentato Marco De Ponte, Segretario Generale di ActionAid Italia – E’ fondamentale avere al nostro fianco realtà così importanti che hanno scelto di scendere in campo con noi nella lotta alla fame e allo spreco di cibo. È dai bambini che frequentano le mense che può partire il vero cambiamento”.
    “Da settembre 2014 – afferma l’assessore comunale alle Politiche educative, Valeria Troia – abbiamo avviato un nuovo processo, teso a strutturare il servizio di refezione scolastica, partendo da una più corretta e trasparente informazione e da un adeguato monitoraggio attraverso l’istituzione delle Commissioni mensa. L’intero processo è stato pensato e condotto considerando il pasto non soltanto come la modalità con cui i nostri bambini vengono nutriti ma, soprattutto, attribuendo allo stesso un valore educativo importante”.
    “Siamo finalmente – conclude l’assessore Troia – alla fase di pubblicazione del nuovo bando per il servizio di refezione scolastica, attraverso il quale cercheremo, anche grazie alla collaborazione avviata con Actionaid, di promuovere all’interno delle mense i prodotti a chilometro zero, quelli biologici e la filiera corta, coinvolgendo i coltivatori locali nei sistemi di approvvigionamento delle derrate alimentari”..

    freccia