• Siracusa. La “stangata”del Comune, si del M5S al confronto : “Ma in diretta streaming”

    Invito accettato. I portavoce nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle, Stefano Zito, Paolo Ficara e Filippo Scerra pronti a incontrare l’assessore al Bilancio, Nicola Lo Iacono, per chiarire gli aspetti che hanno fatto parlare i pentastellati di forti preoccupazioni per gli aumenti decisi dall’amministrazione comunale in merito ai tributi locali. Il tavolo tecnico proposto dall’assessore, a questo punto, potrebbe essere realmente convocato. “Accettiamo l’invito dell’assessore Nicola Lo Iacono-spiegano i rappresentanti del M5S – e aspettiamo a questo punto che ci dica dove e quando. Ascolteremo le sue spiegazioni sullo schema di bilancio predisposto ed i relativi aumenti e crediamo che lui ascolterà noi sulle proposte di modifica che i consiglieri del M5S porteranno in aula, per evitare che a pagare la mancanza di prospettiva di chi gestisce ed ha gestito la cosa pubblica siano i cittadini onesti e le categorie produttive sane di Siracusa”.  Nei giorni scorsi, con una precedente nota, insieme ai consiglieri comunali M5S, avevano criticato le scelte dell’amministrazione e la mancanza di una vera operazione di contenimento della spesa, lamentando l’aumento del costo di alcuni servizi a fronte di grandi sacrifici richiesti ai siracusani. “Vista l’importanza del tema e la necessità di fornire quanti più chiarimenti possibili alla cittadinanza, permetteremo a tutti di seguire in diretta streaming l’inconto-proseguono-  Immaginiamo chenon sarà un problema per l’assessore Lo Iacono che potrà così spiegare ad una ampia platea se e come inizieranno dei risparmi nella macchina pubblica oltre a chiedere sempre ai soliti e onesti di pagare tutto e per tutti. L’assessore la chiama propaganda, a noi risulta sia l’opinione comune diffusa in città”, proseguono Ficara, Zito e Scerra.”Potremo così illustrare all’assessore che sui fondi del bando periferia, che cita dicendo che sarebbero andati persi per colpa del M5S, è poco informato. I fondi sono stati tutti confermati già nello scorso ottobre in sede di conferenza Stato – Regione e il Comune di Siracusa ha recentemente firmato la nuova convenzione con la presidenza del Consiglio. Poi, considerato che accusa il M5S di bloccare i cantieri, speriamo umilmente ci dirà quando partiranno davvero i lavori annunciati più volte come quelli di via Crispi o di Targia, adesso previsti per giugno, giusto per citare due esempi”, concludono i portavoce 5 Stelle.

    728x90_Alfa
    freccia