• Siracusa. La storia di Angelo: rinnova casa e regala mobili e porte per strada

    Un’idea semplice, tanto da risultare però quasi geniale e,comunque, certamente utile. E’ quella del gestore di una casa vacanze di Ortigia, la “Casa di Eva” di via Nizza, nel cuore di Ortigia. Ha deciso di ristrutturare l’immobile, acquistando anche nuovi arredi. Cosa fare, allora, dei vecchi mobili, non in linea con lo stile scelto per la struttura ricettiva? Angelo Zivillica ha pensato che, prima di disfarsi di quelli che da mobili diventano rifiuti ingombranti sarebbe stato utile verificare la possibilità di metterli a disposizione di chi, eventualmente, ne avesse bisogno, per qualsiasi ragione. Stupisce il cartello che ha affisso, dunque, su un divano letto, adagiato accanto alla porta d’ingresso della sua casa vacanze: “regalasi”. Ad un primo sguardo potrebbe sembrare un espediente per abbandonare, senza essere additato, i mobili vecchi per strada o per lavarsene le mani. E invece Zivillica ha già chiesto all’Igm la rimozione del rifiuto ingombrante, concordando giorno e ora del ritiro. Ma fino ad allora, se qualcuno volesse approfittarne, il rifiuto diventa risorsa, regalo. Ha già fatto così con altri mobili, che- racconta- sono andati a ruba, anche se la definizione, in questo caso, non è quella corretta

    freccia