• Siracusa. Largo Campania, leggero ritardo sul cronoprogramma lavori. Rimarrà chiuso fino al 21 febbraio

    Regge bene la viabilità alternativa studiata per consentire i lavori in largo Campania, a Siracusa.  Dallo scorso martedì la strada che collega via Puglia, viale Tunisi e viale Acradina è chiusa per realizzare una caditoia a nastro. E a parte qualche disagio nelle ore di punta, non sono segnalati problemi alla circolazione nell’area. Lo conferma anche il comando di Polizia Municipale.
    La strada doveva essere riaperta alla circolazione martedì 18 febbraio ma, a causa di alcuni ritardi, rimarrà area di cantiere fino a venerdì 21. Pertanto, fino a quella data resta in vigore il nuovo piano di circolazione. I veicoli provenienti da viale Acradina, giunti all’intersezione con largo Campania, avranno l’obbligo di svoltare a destra per via Delfica o a sinistra per via Grottasanta. Viceversa, i veicoli provenienti da via Delfica, giunti all’intersezione con largo Campania, avranno l’obbligo di svoltare a sinistra per viale Acradina o a destra per via Grottasanta. Quanto ai veicoli provenienti da via Puglia, giunti all’intersezione con largo Campania, avranno l’obbligo di proseguire per viale Tunisi. I veicoli provenienti da viale Tunisi, invece, avranno l’obbligo di proseguire dritto per via Puglia. Nelle vie in questione vigerà anche il divieto di sosta in determinate altezze secondo i cartelli temporanei affissi.
    La caditoia a nastro in costruzione non era inclusa nel progetto originario. Ma grazie ad alcune economie nei lavori, l’assessorato comunale ai lavori pubblici ha trovato le risorse per avviare la realizzazione di un’opera che garantirà maggiore sicurezza nel controllo e deflusso delle acque piovane. Sempre tramite economie, ufficiale anche la realizzazione di due rotatorie: una ingresso e una in uscita di via Puglia. Questi ultimi lavori dovrebbero essere completati entro la fine di marzo.

    728x90_jeep_4xe
    freccia