• Siracusa. Largo Scibilia: spunta il progetto, fioccano le polemiche. Domani incontro in Sovrintendenza

    La polemica corre sul web. Su Facebook, per l’esattezza. Tra post, foto, commenti, condivisioni e supporter dell’una o dell’altra tesi il tema della riqualificazione di largo Scibilia è diventato in fretta un topic trend di giornata.
    La vicenda è nota. L’amministrazione ha aperto all’intervento di privati per “rifare” la piazza: l’imprenditore ci mette i soldi ma il Comune controlla. Il progetto presentato, però, non ha convinto tutti. E tra petizioni e critiche, sale il coro dei “no”. Perchè si cambia l’asse storico di via Vittorio Veneto, l’antica Mastrarua. Perchè servirebbero pareri e passaggi di cui – lamentano gli oppositori – non ci sarebbe traccia.
    A loro replica l’assessore al centro storico, Francesco Italia. Ci mette passione, fermamente convinto della bontà del piano dell’amministrazione che aveva promosso circa un anno fa l’iniziativa chiedendo a privati interessati di presentare le loro idee per riqualificare quattro zone di Ortigia, in considerazione della scarsa possibilità di intervento con fondi di Palazzo Vermexio.
    Due i progetti pervenuti. Quello di largo Scibilia e uno per piazza delle Poste. Quest’ultimo è fermo in Sovrintendenza per i controlli e le valutazioni del caso. Quanto al primo, l’ex assessore comunale e deputato regionale Roberto De Benedictis ha pubblicato la foto del progetto. In rosso, la modifica dell’asse viario della discordia.
    E mentre monta la polemica, l’unico dato certo è che domani ci sarà un incontro in Sovrintendenza. Pare ci siano modifiche richieste dalla Sovrintendenza, tali però da non compromettere l’avvio dei lavori, previsto per la fine di marzo.
    (foto: il progetto pubblicato da Roberto De Benedictis su Fb)

    728x90_jeep_4xe
    freccia