• Siracusa. L'associazione Ciao avvia un progetto per aiutare i pazienti fragili con dolore "inutile"

    Un progetto innovativo per i pazienti fragili con dolore “inutile”. E’ l’iniziativa dell’associazione Ciao onlus, Centro interdisciplinare di ascolto oncologico, che è stata la prima della provincia ad aprire un ambulatorio di terapia per affrontare il dolore oncologico e quello cronico non oncologico. E oggi, dopo sette anni di assistenza, l’associazione propone un progetto diretto alle persone che, per disabilità, non sono in grado o hanno severe difficoltà a recarsi negli ambulatori di terapia del dolore del territorio. A queste persone con evidenti fragilità psico-fisiche sarà garantita la necessaria risposta in termini assistenziali con un’equipe formata da un medico specialista in terapia del dolore, un infermiere, uno psicologo, un assistente sociale, un assistente spirituale. Il progetto proposto ha trovato riscontro nell’azione sociale di Isab che, convinta dall’elevato profilo etico dell’iniziativa, ha finanziato tale esperienza assistenziale.

    freccia