• Siracusa. Mal’Aria 2016, rapporto Legambiente: 48 sforamenti livelli ozono

    Legambiente ha pubblicato il rapporto sulla qualità dell’aria delle città italiane. Appuntamento con l’annuale indagine “Mal’Aria”. In generale, nel 2016 un capoluogo italiano su tre ha oltrepassato il limite di 35 giorni per gli sforamenti di Pm 10. L’associazione ambientalista ha tirato le orecchie anche a Siracusa perchè, a parte Palermo e Catania, dalla Sicilia “non si hanno informazioni circa i superamenti”. Spulciando tra i dati disponibili sul sito della ex Provincia Regionale, responsabile anche del monitoraggio ambientale, al 31 dicembre 2016 gli sforamenti sono stati 28 nella zona Teracati, 16 rilevati dalla centralina Specchi e 8 da quella cosiddetta Acquedotto. Non disponibili i dati di Scala Greca.
    Ma il problema per la qualità dell’aria siracusana pare essere l’ozono. Vero è che un terzo dei capoluoghi di provincia monitorati (28 su 86) ha superato il limite dei 25 giorni. Ma Siracusa si trova nella top 5: Genova e Rimini con 64 giorni di superamento, Bologna 50, Mantova 49 e Siracusa 48. Ma secondo i numeri disponibili sempre sul sito della ex Provincia Regionale, gli sforamenti dei limiti di ozono sono stati 58, come rilevato dalla centralina Acquedotto.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia