• Siracusa. Memorial Dell'Aquila, ricordato il giovane pugile scomparso nel '95. Donò gli organi

    Era il novembre del 1995 quando Stefano Dell’Aquila, giovane pugile siracusano, perse la vita. I genitori acconsentirono all’espianto dei suoi organi, dando la possibilità a 7 persone di continuare a vivere. Per ricordare Stefano, mercoledì scorso le società Us Siracusa e Usd Marcozzi hanno organizzato allo stadio “Nicola De Simone” il 19° memorial a lui dedicato. Un triangolare per la categoria esordienti e un girone a cinque per la categoria pulcini con 100 bambini delle società Avola, Enzo Grasso, Marcozzi, Pantanelli, Rari Nantes. Lo sport siracusano che si stringe intorno ad una famiglia che, in un momento di profondo e improvviso dolore, riuscì a trovare la lucidità e la sensibilità di assumere una decisione importante, regalando a persone che senza un trapianto non avrebbero potuto vivere, la possibilità di guarire.Alla manifestazione hanno preso parte la madre di Stefano Dell’Aquila, Gaetana Barbarino, il fratello, Danilo e la nipote, Vanessa. L’appuntamento è fissato per il prossimo anno, con il ventennale.

    728x90_jeep_termo
    freccia