• Siracusa. “Mini Maremonti”, dal 27 al 29 aprile, venerdì il corteo in Ortigia e il rally in provincia

    Conoscere le meraviglie della Sicilia a bordo di una Mini . Toccherà la provincia di Siracusa il “5° Mini Maremonti” organizzato dal Club SICILIAinMINI che toccherà la provincia di Siracusa dal 27 al 29 aprile. 50 Mini Cooper e 80 partecipanti di ogni età da Malta, Lazio, Puglia, Piemonte, Sicilia e Veneto invadono la provincia di Siracusa per una tre giorni di passione, sport e amicizia. Grande protagonista della manifestazione un palco in stile rally allestito a Ortigia da cui partiranno le auto partecipanti. La Storia continua: auto storiche e moderne, dal 1959 agli ultimi modelli, saranno protagoniste dell’evento con il desiderio comune di riunire i possessori con l’amore per un’auto che in quasi sessant’anni ha segnato la metamorfosi dei tempi.
    Durante la manifestazione (che in senso assoluto è il 51° raduno nella storia del Club), gli equipaggi ripercorreranno i tracciati del Rally Maremonti in una passeggiata turistica verso destinazioni segrete. «Nei dodici anni di attività di SICILIAinMINI – spiega Davide Seggi, presidente del Club – abbiamo coronato il desiderio promuovere la cultura, i paesaggi e l’enogastronomia della nostra Regione ma dal punto di vista sportivo, recuperando la storia rallistica dell’Isola».
    Si inizia venerdì 27 alle 15.00: il lungo e colorato corteo guiderà verso Ortigia per una visita del meraviglioso centro storico. Sabato 26 dalle 17.00 in Riva della Posta a Siracusa sarà dato il via a un pomeriggio di festa, musica, luci ed esibizioni che faranno da contorno al grande Palco Rally da cui, alle 21.00 partiranno le auto partecipanti, come in un vero Rally. La passeggiata notturna che seguirà, percorrerà i tracciati del Maremonti e toccherà alcune destinazioni sconosciute ai partecipanti. Domenica 27, le auto proseguiranno per le strade e i paesaggi della provincia e la conclusione.
    «Tutto lo staff è composto da volontari – afferma Manlio Mancuso, responsabile dei tracciati – e mette a disposizione il proprio tempo libero. Ognuno ha un compito e non ci sono prove generali. Se l’evento è riuscito lo si vede solo alla fine, negli occhi dei partecipanti». Nelle edizioni passate, SICILIAinMINI ha percorso i tracciati della Targa Florio con la partecipazione di Nino Vaccarella, pluricampione siciliano, il Maremonti in provincia di Siracusa e ha invaso Catania, Palermo, Agrigento, Modica e Ragusa.

     

    freccia