• Siracusa. Nuova Villa Rizzo, rigettato l'appello sul sequestro preventivo alla Td Medical

    Inammissibile l’appello del pm avverso il rigetto della convalida del sequestro preventivo d’urgenza disposto sui beni rivendicati dalla società Td Medical. Così ha deciso il Tribunale del Riesame di Siracusa, scrivendo un’altra pagina nella vicenda che riguarda la Nuova Clinica Villa Rizzo . Gli avvocati Giovanni Grasso, Francesca Ronsisvalle ed Erika Giardino, difensori –rispettivamente– di Giuseppe Liuzza,  Valentina Ferrauto e di due componenti del Collegio Sindacale della società, esprimono soddisfazione per la decisione.”Il Tribunale del Riesame-spiegano i legali- accogliendo i rilievi dei difensori, ha affermato che il provvedimento appellato dal PM non fosse, in realtà, impugnabile ed ha evidenziato altresì come il Pubblico Ministero avesse omesso di chiedere al GIP l’emissione del decreto di sequestro; è stato inoltre significativamente sottolineato che, disponendo il sequestro preventivo in via d’urgenza nonostante le indagini preliminari fossero già concluse, il Pubblico Ministero avrebbe <<esercitato un potere non conferitogli dalla legge”.Il Tribunale del Riesame avrebbe anche deciso di estromettere dal procedimento la società Clinica Villa Rizzo s.r.l , che aveva chiesto di intervenire a sostegno della posizione della Procura. Non sarebbe stata ritenuta, invece, “parte offesa rispetto ai reati contestati a Liuzza e Ferrauto e non è titolare di interessi meritevoli di tutela da parte dell’ordinamento”.

    9413_bmw_iX1_consideration_design_728x90_ga
    freccia