• Siracusa. Nuovi dirigenti medici negli ospedali della provincia: bando per 38

    Nuovi posti di Direttori di Unità Operative complesse negli ospedali della provincia di Siracusa. Pubblicato l’avviso pubblico dell’Asp. Si tratta di 38 posti che copriranno le esigenze dell’Umberto I di Siracusa e dell’ospedale Di Maria di Avola. Per quanto riguarda il capoluogo, i posti che saranno colmati riguardano : Radioterapia, Ortopedia e Traumatologia, Pneumologia, Chirurgia Vascolare, Urologia, Otorinolaringoiatria, Recupero e Riabilitazione funzionale (Medicina Fisica e Riabilitativa), Terapia intensiva (Anestesia e Rianimazione), Terapia intensiva neonatale, Laboratorio Analisi (Patologia Clinica), Anatomia ed istologia patologica, Astanteria (Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza), Medicina Generale, Nefrologia, Malattie Infettive e tropicali. Ad Avola:  Cardiologia con UTIC, Ostetricia e Ginecologia, Pediatria, Terapia intensiva (Anestesia e Rianimazione), Astanteria (Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza).  Lentini: Medicina Generale, Pediatria, Terapia intensiva (Anestesia e Rianimazione), P.S. (Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza) P.O. di Augusta: Oncologia, Ematologia. Area Territoriale: Modulo Dipartimentale Salute mentale adulti – Siracusa, Modulo Dipartimentale Salute mentale adulti – Augusta /Lentini, Modulo Dipartimentale Salute mentale adulti – Avola/Noto, Cure Primarie Siracusa, Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, Servizio Igiene Ambienti di vita (SIAV), S.PreS.A.L, Distretto Sanitario di Lentini, Materno Infantile, Laboratorio di Sanità Pubblica (LSP), Servizio di Igiene degli Alimenti e Nutrizione (SIAN), Sanità Animale. “Nel ringraziare tutti i dirigenti che hanno svolto le funzioni consentendo ai vari reparti di raggiungere gli obiettivi prefissati – dichiara il direttore generale Salvatore Lucio Ficarra – con la pubblicazione dei bandi per direttore di struttura complessa si intende voltare pagina e dare stabilità a tutta l’organizzazione, considerato che dotare i reparti e gli Uffici di un direttore di struttura complessa in via definitiva è un atto assolutamente necessario, che qualifica l’intera azienda. Ringrazio ancora una volta il presidente della Regione Siciliana e l’assessore regionale della Salute che ci hanno consentito di porre le basi per questa nuova tappa del processo continuo di miglioramento dei servizi del sistema sanitario regionale”.

    image_pdfimage_print
  • freccia