• Siracusa. Partecipazione allo screening tumorale gratuito, è la più alta di Sicilia

    Con il 41,8% di partecipazione allo screening ginecologico, l’Asp di Siracusa è  al primo posto fra le Aziende sanitarie siciliane nel consuntivo redatto dall’Assessorato regionale della Salute. Il dato preso in considerazione è proprio quello relativo alle adesioni agli screening oncologici nell’anno 2013. “Un risultato frutto dell’impegno e della grande professionalità di quanti collaborano per portare avanti il programma e le campagne di informazione sulla prevenzione oncologica, pur con le comprensibili difficoltà che si possono riscontrare”, commenta il commissario straordinario dell’Asp, Mario Zappia.  “L’adesione al nostro  screening oncologico attraverso la lettera-invito che inviamo a casa delle persone che rientrano nel target – evidenzia Sabina Malignaggi – è lusinghiera ed in continuo aumento via via che cresce l’informazione e la sensibilizzazione della popolazione”.
    Lo screening del tumore al collo dell’utero è rivolto alle donne comprese nella fascia di età tra 25 e 64 anni. Si effettua mediante pap-test, ovvero il prelievo di un campione di cellule del collo dell’utero. L’esecuzione è assolutamente indolore.
    Lo screening del tumore del colon retto è rivolto ai cittadini di ambo i sessi compresi nella fascia di età fra 50 e 69 anni. Si effettua mediante la ricerca del sangue occulto nelle feci, per questo viene consegnato un apposito kit contenitore a ciascun cittadino che provvederà a riconsegnarlo al Laboratorio di analisi dell’Asp. Lo screening del tumore al seno è rivolto alle donne comprese nella fascia di età tra 50 e 69 anni. Si effettua mediante l’esame mammografico.
    I risultati vengono comunicati direttamente a casa e se vengono rilevate anomalie il paziente viene avviato gratuitamente a controllo specialistico ed inserito in un percorso di accertamenti diagnostici e di terapia medica e chirurgica.

    728x90
    freccia