• Siracusa. Partono i lavori al liceo "Gargallo", firmato il contratto per i primi interventi

    Rappresenteranno un primo passaggio, teoricamente propedeutico al recupero dello storico immobile al possibile futuro riutilizzo della struttura. Per il momento, si tratterà di lavori che serviranno a fermare il “deterioramento dell’edificio”. L’ex Provincia ha firmato oggi il contratto di appalto per l’esecuzione degli interventi, a cui dovrà seguire, comunque, un progetto che riguarderà le finiture. La firma di oggi rappresenta, per certi versi, un momento cruciale in un percorso tortuoso e tormentato, che ha scatenato, nel tempo, aspre polemiche, prese di posizione in sede politica e non solo ed anche iniziative “dal basso”, con petizioni popolari avviate da ex studenti inorriditi per il degrado a cui l’immobile, di pregio e simbolo della cultura in città, sembrava condannato per via di ragioni burocratiche e competenze da distribuire tra i vari enti. All’incontro di questa mattina hanno preso parte, per l’ex Provincia, il segretario generale, Antonello Fortuna e il dirigente dell’ufficio tecnico, Dario Di Gangi, mentre per l’impresa aggiudicataria, la Satipell di Favara, erano presenti il procuratore speciale, Angelo Pistella e l’architetto Salvatore Giudice. La consegna dei lavori avverrà nei prossimi giorni. L’impresa avrà da quel momento 180 giorni di tempo per restituire l’immobile alla Provincia. L’importo, poco meno di 650 mila euro. I rappresentanti dell’impresa hanno effettuato un sopralluogo all’interno del liceo, insieme al responsabile unico del procedimento, l’ingegnere Raffaele Rotondo. Previste, tra gli altri interventi, la rimozione dei controsoffitti e la realizzazione di intonaci per interni.

    728x90
    freccia