• Siracusa. Per l'Aida di Verdi a ruba i pacchetti predisposti dai tour operator internazionali

    Meno di un mese alla “Prima” dell’Aida di Giuseppe Verdi al teatro greco di Siracusa. Procede a gonfie vele la prevendita dei biglietti per i tre appuntamenti (12-19-26 luglio) e anche le prenotazioni turistiche fanno registrare una impennata nel periodo. Sui motori di ricerca sono diversi i pacchetti turistici che hotel e tour operator italiani e stranieri hanno predisposto per portare spettatori da tutto il mondo a Siracusa  offrendo, insieme ai biglietti delle recite, pure voli aerei, pernottamenti e ristorazione. “La nostra programmazione – spiega Luciano Cupellini, presidente della Fondazione Festival Euro Mediterraneo, che produce la stagione lirica  in collaborazione con la Fondazione Inda – parte da lontano, due o tre anni prima, perché nel grande circuito dell’opera lirica, e della musica internazionale in generale, i calendari vengono predisposti con molto anticipo, soprattutto se si vuole l’eccellenza a cui del resto siamo, come dire, obbligati se si mira a raggiungere risultati importanti”. Nasce così il cartellone per Siracusa,  promosso nell’ambito delle fiere del turismo internazionale dove ha ricevuto il plauso immediato degli operatori del settore.
    “Non è sufficiente limitarsi ad annunciare che si metterà in scena un’Aida a Siracusa o una Tosca a Taormina – prosegue Luciano Cupellini – ma bisogna attirare lo spettatore offrendogli il tris vincente del luogo, del repertorio e del cast. In questo noi abbiamo la fortuna e il privilegio di avere un artista come Enrico Castiglione, che non solo è un grande regista scenografo, ma è altresì un nome che in Italia, e soprattutto all’estero, è capace di attrarre copiosi flussi di amanti dell’opera, come l’Arena di Verona per anni ha fatto con Zeffirelli, colui che più di una volta ha pubblicamente lodato le messe in scena di Castiglione. Il successo che da più di dieci anni le sue regie hanno altresì nelle televisioni di tutto il mondo ha creato un pubblico che lo segue dappertutto: in tv, al cinema o dal vivo nei teatri. Il suo nome è una garanzia anche per le star della lirica e della musica che da anni collaborano con lui e per lui si mobilitano, perché ne apprezzano il talento e ne condividono il successo. Da qui nasce il nostro coraggio e la capacità organizzativa di portare le nostre produzioni a risultati straordinari, come succede ogni estate a Taormina al Teatro Antico, dove la stagione lirica firmata dal maestro Castiglione è ormai da sette anni un must irrinunciabile per migliaia di appassionati”.
    E quanto sta accadendo per l’Aida, che costituisce certamente la coraggiosa novità di quest’estate, tanto più che la produzione verrà messa in scena senza un solo euro di contributo pubblico, ma solo con i fondi derivanti dalla biglietteria, dai diritti televisivi, da sponsor privati. Lo conferma energicamente Giuseppe Rosano, presidente dell’associazione “Noi Albergatori” di Siracusa: “Siamo assolutamente entusiasti non solo delle tre rappresentazioni di Aida, del gala di danza del 18 luglio e degli altri concerti  ma soprattutto del consolidamento di un vero e proprio festival di opera lirica al Teatro Greco: un fatto che attendevamo da quarant’anni”.  Tutti gli albergatori di Siracusa hanno acquistato alcuni settori di posti del Teatro Greco, sia per Aida che per le altre serate di spettacolo, offrendo pacchetti turistici ad hoc che stanno andando a ruba nel giro di pochi giorni.

    728x90_Alfa
    freccia