• Siracusa. Per pagare la sosta nelle strisce blu basterà un sms

    La giunta comunale di Siracusa ha dato il suo ok ad una piccola rivoluzione tecnologica. Il parcheggio sulle strisce blu potrebbe presto venire pagato con il telefonino. Basterà un sms, niente ticket e grattini. In questa fase sono allo studio i dettagli del servizio, con la consulenza di una società specializzata in “mobile ticketing”. Si partirà dalle strisce blu ma in una seconda fase il servizio che semplifica in mobilità i pagamenti potrebbe essere esteso al rilancio servizio di bike sharing che proprio nella difficoltà di reperimento delle schede aveva un suo punto debole. La normativa italiana consente simili innovazioni. Il meccanismo è semplice: l’equivalente del periodo di sosta viene prelevato direttamente dal traffico presente sulla scheda telefonica dell’utente. Per non bluffare, il sistema di sms prende in considerazione il periodo di inizio e fine sosta. Eventuali “bluff” – chi, ad esempio, anticipa la data di fine parcheggio per pagare meno mentre in realtà l’auto è ancora in sosta sulla strisce blu –  potranno essere svelati con l’ausilio di una semplice interfaccia di cui dotare i Vigili Urbani. “Una piccola rivoluzione per migliorare la vivibilità urbana”, si limita a commentare il sindaco, Giancarlo Garozzo.

    728x90
    freccia