• Siracusa. Progetti, idee e proposte di sviluppo redatti per Spero 2020

    Tre tavole rotonde, otto incontri tematici e decine “esperti” chiamati al confronto per mettere sul tavolo idee e progetti per lo sviluppo del territorio. Si chiude con questi numeri il percorso a tappe di avvicinamento a “Spero 2020. Il futuro è…fare insieme”, l’iniziativa organizzata dall’associazione “Tempi Nuovi” e in programma il 6 e 7 giugno nell’area dell’ex Spero in via Elorina a Siracusa.
    “Attraverso gli incontri e le tavole rotonde organizzate nelle ultime settimane ci siamo messi all’ascolto di chi vive e opera sul territorio perché è dalle loro esperienze, dalle loro difficoltà così come dai loro talenti che vogliamo partire per dare un nuovo slancio allo sviluppo”, ha spiegato Giancarlo Garozzo, dirigente nazionale e regionale del Pd e sindaco di Siracusa. “La politica non può imporre scelte dall’alto ma deve sapere ascoltare, confrontarsi, dialogare. E’ quello che abbiamo fatto in queste settimane ed è soprattutto ciò che faremo il 6 e 7 giugno”, sottolinea richiamando anche lo spirito della Leopolda renziana, appuntamento a cui si richiama nello spirito Spero 2020.
    Ultima tappa del percorso di avvicinamento è stato un confronto su “Governo del territorio”. Un dibattito che ha fatto emergere alcuni dei “nodi” che rallentano lo sviluppo della città e della provincia come la pianificazione carente, la difficoltà di fare rete e mettere in comune strategie e strumenti e una sorta di scollatura tra pianificazione e soggetti coinvolti. Tra i problemi più grossi, ancora una volta, la mancanza di regole certe e chiare così come una confusione istituzionale sulle competenze.
    Gli incontri che hanno segnato la strada verso “Spero 2020” hanno visto gli stakeholder conversare su Social innovation e smart city, la “Buona scuola”, Giovani e futuro, Agricoltura e pesca, Energia, Ambiente e rifiuti, Cultura e turismo, Accountability, Sviluppo e politiche industriali, Welfare e sanità e Governo del territorio.

    freccia