• Siracusa. Pronto il ricorso di Pippo Ansaldi: “illegittima la sua estromissione”

    Come era stato anticipato da Lealtà e Condivisione nelle ore calde del “caso” Ansaldi, è pronto il ricorso avverso la delibera con cui il Consiglio comunale di Siracusa, non convalidando l’elezione di Giuseppe Ansaldi, lo ha estromesso dal civico consesso. Gli avvocati Carta e Giannì hanno ricevuto il mandato di depositare presso il Tribunale di Siracusa l’atto. I voti contrari alla convalida della eleggibilità di Ansaldi furono espressi nonostante il segretario comunale avesse, dinanzi al Consiglio, espresso un parere argomentato e approfondito di segno totalmente diverso, ritenendo eleggibile il consigliere Ansaldi.
    “Con il ricorso all’autorità giudiziaria si intende riaffermare la correttezza dell’operato di Pippo Ansaldi, il suo diritto a ricoprire il ruolo affidatogli dal consenso degli elettori, dimostrando la illegittimità di una deliberazione assunta, per ragioni politiche, in contrasto con le norme del diritto”, spiega Francesco Ortisi, coordinatore di Lealtà e Condivisione.

    freccia