• Siracusa. Riduzioni di emissioni di Co2, il Comune aderisce al Patto dei Sindaci/Paesc

    Il Consiglio comunale di Siracusa ha votato l’adesione al Patto dei Sindaci per la redazione del nuovo PAESC, il Piano di azione dell’energia sostenibile ed il Clima. L’argomento era stato oggetto di trattazione in una precedente seduta ed il provvedimento era poi tornato alla competente Commissione che ha presentato un emendamento migliorativo della proposta portata in aula dall’amministrazione. Illustrato dal presidente della III Commissione, Cetty Vinci, l’emendamento prevede l’adesione del Comune al “Patto dei Sindaci” dando altresì “mandato al sindaco di porre in essere tutti gli atti dovuti per l’adesione all’avviso pubblico Programma di ripartizione di risorse ai Comuni della Sicilia per la redazione del PAESC, il Piano di azione dell’energia sostenibile ed il Clima. Questo al fine di promuovere la sostenibilità energetico-ambientale nei Comuni siciliani attraverso il Patto dei Sindaci, pubblicato in GURS 53/2018, compresa la propedeutica sottoscrizione”.
    Altro punto qualificante dell’emendamento è la previsione della scelta dell’Energy Manager tra il personale interno dell’Ente. Il “Piano” è voluto dall’Unione Europea con l’obiettivo di abbassare l’emissione di CO2, mentre il “Patto” impegna i Comuni a ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030. Con la delibera di adesione al “Patto dei Sindaci”, anche Siracusa potrà essere ammessa al contributo a fondo perduto pari a 33mila euro, stanziato dalla Regione Siciliana. Nel dibattito precedente l’approvazione dell’emendamento, della proposta e la sua immediata esecutività, sono intervenuti i consiglieri Reale, Messina, Mangiafico ed il vice sindaco Randazzo.

    728x90_Alfa
    freccia