• Siracusa. Riparte la scuola dopo l’emergenza covid: lo “strano” primo giorno

    Via al nuovo anno scolastico anche in Sicilia. Nonostante la possibilità di far slittare l’inizio dell’attività didattica in presenza, molte scuole hanno comunque deciso di far suonare quest’oggi la prima campanella. I dirigenti scolastici hanno deciso di iniziare a testare tutte le novità messe a punto sulla base del protocollo anti-covid. Ingressi comunque scaglionati: oggi inizia l’anno scolastico per le prime classi di ogni ordine e grado, nei giorni a seguire si aggiungeranno anche gli studenti delle altre classi, seguendo il calendario predisposto da ogni singolo istituto scolastico.
    A Siracusa come ad Augusta, Palazzolo, Noto e negli altri centri della provincia studenti con le mascherine all’esterno, con la novità degli ingressi e delle uscite separate. Hanno atteso l’appello per poi venire accompagnati all’interno della loro classe (una per volta, evitando assembramenti), dove hanno potuto togliere la mascherina una volta seduti al loro posto.

    Di prima mattina sono partiti dalla provincia i bus per gli studenti pendolari. Numeri ridotti, per via anche delle condizioni meteo. Sui pullman possibile occupare l’80% dei posti omologati, vale a dire il 100% dei posti a sedere. La temperatura va misurata a casa, prima di salire sul bus o raggiungere la scuola.

    728x90_jeep_compass_4xe
    freccia