• Siracusa sotto la lente d’ingrandimento: a supporto anche i carabinieri del 12° reggimento di Palermo

    I carabinieri del 12° reggimento di Palermo in supporto ai militari del comando provinciale di Siracusa. Cosi’ si rafforzano i controlli del territorio, nell’ottica del potenziamento delle attività di prevenzione e repressione dei reati. Nel capoluogo, impiegata  una squadra della Compagnia di Intervento Operativo (C.I.O.) , con servizi  servizi quotidiani di pattugliamento durante l’arco delle 24 ore, fornendo ausilio ai colleghi dell’Arma territoriale e permettendo di aumentare il numero di pattuglie presenti sul territorio. I servizi, così capillarmente diffusi, sono stati effettuati lungo le principali arterie stradali e nelle piazze di spaccio di Siracusa, conducendo ai seguenti risultati:
    – l’arresto di un pregiudicato 41enne siracusano trovato in possesso di 26 dosi di cocaina per un peso di oltre 6 grammi e vario materiale utile al confezionamento della droga;
    – la denuncia in stato di libertà 3 soggetti, tutti già noti ai Carabinieri, rispettivamente:
    un 18enne, per resistenza a Pubblico Ufficiale poiché alla guida di un ciclomotore e privo di casco, ha forzato il posto di controllo, venendo subito raggiunto e bloccato dai militari dell’Arma;
    un pregiudicato 45enne, per aver violato le prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale;
    un 34enne, per essere stato trovato in possesso, a seguito di perquisizione veicolare, di una mazza da baseball modificata ed alterata in modo da renderla appuntita.

    I controlli effettuati hanno  permesso inoltre di segnalare alla locale prefettura, quali assuntori, 4 giovani tra i 18 ed i 30 anni, effettuando 43 perquisizioni locali e/o personali; ed ancora, 410 sono stati i controlli ai soggetti sottoposti alla sorveglianza speciale o agli arresti domiciliari e 61 gli esercizi pubblici e commerciali controllati, anche in relazione alle disposizioni anti contagio e di distanziamento sociale per evitare la diffusione del virus Covid-19.

    Nell’ambito della circolazione stradale sono state controllate 460 persone ed oltre 400 tra auto e moto, con 20 mezzi sottoposti a sequestro con ritiro dei documenti di guida e di circolazione: le violazioni più frequenti sono state la mancanza della copertura assicurativa, la guida senza patente, il mancato uso del casco a bordo di moto e scooter o l’utilizzo delle cinture di sicurezza sugli automezzi.
    Il personale della Compagnia di Intervento Operativo dell’Arma è stata impegnata pure a supporto dell’operazione “Posto Fisso”, nel cui ambito sono stati tratti in arresto 8 giovani che avevano avviato una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti nella turistica e storica isola di Ortigia.

     

    freccia