• Siracusa. Straordinario entusiasmo per Archimede e il suo monumento

    Letteralmente circondato da centinaia di siracusani il monumento di Archimede. Questa mattina la cerimonia di inaugurazione e la “consegna” alla città.
    Applausi alla svelata della statua pensata e realizzata da Pietro Marchese su di un ampio e vivibile basamento disegnato da Virginia Rossello.
    I due, vincitori del concorso bandito nel 2012, faticano a trattenere l’emozione, travolti da un entusiasmo contagioso sul rivellino del ponte Umbertino e tutto attorno. Una distesa di telefonini per carpire uno scatto, un ricordo di un momento che mancava da decenni. A memoria, qualcuno tra la folla sussurra come il monumento ai caduti in Africa era stato, sino ad oggi, l’ultimo grande happening di questo tipo. E la musica deĺla banda intervenuta per l’occasione pare quasi voler sottolineare quelle parole.
    Accanto ad Archimede, subito dopo il sindaco Giancarlo Garozzo, cominciano a sfilare vari personaggi e curiosi. Particolarita’ del monumento è anche questa: permette di arrivare accanto alla statua e non solo ammirarla dall’alto in basso.
    In bronzo, alta 2.60 metri, guarda verso il mare e stringe in mano uno specchio ustore. Sui vari settori del basamento sono stati poi incisi i simboli che racchiudono gli studi e le scoperte del genio siracusano. Una tabella in italiano e in inglese li spiega nel dettaglio.

    Per la foto di apertura si ringrazia Bruno Falco

    728x90_Alfa_Stelvio
    freccia