• Siracusa. Tornano le file per pagare la sosta al Molo: urgono rinforzi per le casse automatiche

    Il parcheggio del Molo Sant’Antonio è tornato recentemente in funzione. E’ stato riattivato nei giorni scorsi il sistema di pagamento automatizzato, collegato alle sbarre che regolano entrata ed uscita nell’area di sosta a pochi passi da Ortigia. Ed al primo fine settimana con affluenza massiccia, ha mostrato ancora una volta quella che rimane la sua principale criticità: il sistema di pagamento.
    Delle due casse automatiche disponibili, comunque non sufficienti dal venerdì alla domenica visto il consistente numero di auto in sosta, solo una per lunghi tratti della serata scorsa (venerdì) è rimasta in funzione. Il risultato? Come è facilmente prevedibile, una lunga fila di persone in attesa di poter pagare la sosta prima di raggiungere l’auto e andare. Segnalate attese con punte anche di 30 minuti prima di poter abbandonare il parcheggio.
    La scena non è di per sè nuova. Non passa, infatti, estate senza la costante delle file alla cassa al parcheggio del Molo, specie nei fine settimana. La scena non è passata inosservata e non avrà certo fatto particolarmente piacere all’amministrazione comunale. Nel piano di riorganizzazione delle funzionalità dei parcheggi pubblici siracusani, potrebbe allora condurre ad una accelerazione nell’acquisto di almeno altre due casse automatiche da posizionare al Molo.
    Anche in questo caso si tratta di una ipotesi che era già affiorata in passato. Ma adesso potrebbe passare dal campo delle possibilità a quello della realtà.

    freccia