• Siracusa. “Tour tra le incompiute”, Fratelli d’Italia tampina l’amministrazione Italia

    Un “tour” per raccontare il degrado e le “promesse non mantenute”, manifestazioni di piazza (non solo virtuale). Fratelli d’Italia annuncia l’intenzione di tampinare in questo modo l’amministrazione comunale di Siracusa, evidenziando tutti gli aspetti della gestione del capoluogo su cui occorre intervenire.

    “Ci stupisce-commenta Paolo Cavallaro-  il silenzio dei cittadini che, sebbene delusi e contrari a questa amministrazione comunale, non riescono ad uscire dalla rassegnazione e a trovare luoghi di confronto e di contestazione adeguati all’emergenza “abbandono” che sta vivendo la nostra città.
    Molti li trovi a lamentarsi nelle piazze virtuali o nei bar, ma pochi nelle strade della città.L’amministrazione Italia, prosecuzione di quella Garozzo, non può vantare l’alibi del noviziato”. Al Comune, Fratelli d’Italia rimprovera di “vivere alla giornata , senza un’adeguata programmazione in tema di viabilità, di trasporto pubblico, di turismo; non riesce a valorizzare i propri dirigenti e impiegati, spesso privi di risorse ed entusiasmo”.
    Cavallaro ricorda “i bigliettini sui loculi, la mancata apertura degli asili nido, la chiusura dei bagni pubblici, l’opposizione al ricorso  avverso lo scioglimento del consiglio comunale”. La forza politica di Giorgia Meloni parla di “promesse non mantenute: “dalla valorizzazione del parcheggio Talete, al completamento del parcheggio di Via Mazzanti, dalla manutenzione del parco Robinson di Bosco Minniti al tabellone di eventi al teatro comunale.
    Per non parlare della mancata estensione della raccolta differenziata a parte del quartiere Grottasanta, della mancata attivazione di servizi celeri di manutenzione dei parcheggi e di altre aree della città”. Tutti temi che saranno al centro di proteste in programma per i prossimi giorni. “Denunceremo- conclude Cavallaro-  l’abbandono del Talete e del Foro Siracusano, e poi delle periferie e della località balneare di Fontane Bianche. Speriamo di trovare sullo stesso percorso di opposizione tutte le forze politiche, associazioni e cittadini che vogliono alzare la voce contro un’amministrazione spenta e lontana dalle aspettative di buon governo della stragrande maggioranza dei cittadini”.

    Un primo sit-in è stato effettuato in piazza Santa Lucia. “Abbiamo trovato-conclude Cavallaro-  rifiuti, escrementi, sporcizia di ogni genere”.

    freccia