• Siracusa. Turisti in Sicilia: nuove regole per ospiti, strutture ricettive e trasporti

    Una serie di regole per l’accesso in Sicilia e la gestione degli arrivi turistici nel corso dell’appena iniziata stagione balneare. Li prevede l’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Nello Musucmeci e in vigore a partire da domani e per tutta l’estate. Le regole stabilite riguardano chi arriva in Sicilia da turista o comunque non residente e nemmeno domiciliato e riguardano anche chi gestisce strutture ricettive, anche extralberghiera. Le case vacanza, dunque, sono incluse. Obblighi, inoltre, per chi gestisce servizi di trasporto, che sia pubblico o che sia privato. Sanzioni per i trasgressori. Da domani al 30 settembre, dunque, “chiunque faccia ingresso in Sicilia, se non residente o domiciliato nell’Isola dovrà registrarsi sul sito internet siciliasicura.com, compilando integralmente il modulo informatico previsto; dovrà utilizzare la WebApp collegata (o scaricare in forma gratuita sul proprio dispositivo di telefonia mobile, dalle piattaforme AppleStore e Android, l’applicazione
    “SiciliaSiCura”, con finalità di contatto con il sistema sanitario regionale ed
    eventuale monitoraggio/assistenza del proprio stato di salute”. Ai titolari delle società di gestione dei trasporti e delle strutture ricettive, incluse quelle extralberghiere spetta il compito di promuovere
    “il sistema di registrazione. Nello specifico, i vettori del trasporto, pubblico e privato dovranno informare, al momento della prenotazione e dell’emissione dei titoli di viaggio, della necessità di registrazione al sito siciliasicura.com, anche pubblicizzandolo sui propri siti web”.
    Le strutture ricettive, al momento del check-in dell’utente, nel caso di ospite non residente o domiciliato nell’Isola, sono onerate di inserire, nei moduli sottoposti alla firma, la dizione che segue: “dichiaro di essermi registrato sul sito web siciliasicura.com ai sensi delle vigenti disposizioni emanate dal Presidente della Regione Siciliana”. Il personale delle strutture ricettive, dedicato ai servizi di
    accoglienza, informa in ogni caso tutti gli ospiti della necessità di registrarsi al portale regionale e comunica il numero del call center dedicato. Il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza della Regione Siciliana è incaricato di coordinare, mediante il numero verde 800.458787, il call center regionale per la necessaria assistenza informativa inerente i contenuti del protocollo
    “SiciliaSiCura”. I servizi di contatto sono organizzati in lingua italiana ed in lingua inglese e devono ricomprendere le informazioni di natura sanitaria per i gestori delle attività produttive, nonché quelle per i cittadini che si sono registrati al sito web dedicato.Sarà redatto un report settimanale sugli ingressi nell’isola attraverso il “riscontro informatico del loro monitoraggio”. Per quanto concerne l’aspetto prettamente sanitario, istituite le Uscat, unità sanitarie di continuità assistenziale turistiche.
    Si occuperanno dei casi sospetti da Covid-19 di persone non residenti. In Sicilia ci sarà almeno una Uscat per provincia. Sanzioni per i trasgressori. L’ordinanza sarà in vigore da domani e gino al 30 settembre prossimo.

    freccia