• Siracusa. Un anno fa la morte di Francesco Avola, inghiottito dal mare: pomeriggio al Plemmirio per ricordarlo

    E’ passato un anno dalla tragica scomparsa di Francesco Avola. Aveva solo sedici anni e stava trascorrendo una giornata con gli amici, al mare, al Plemmirio. E’ morto annegato, dopo essere scivolato in acqua, mentre si trovava sulla scogliera con l’amico Giuseppe. Il suo corpo fu ritrovato soltanto due giorni dopo. La famiglia di Francesco non si rassegna ad una morte assurda e chiede che, a distanza di un anno, arrivino le prime risposte, che facciano chiarezza su quanto accaduto. La Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Antonio Nicastro.
    Oggi pomeriggio gli amici del giovane si riuniranno proprio al Plemmirio, nello stesso luogo in cui una domenica di spensieratezza è diventata tragedia. Si ritroveranno tutti insieme alle 16,30. Un pomeriggio di musica. Canteranno accompagnati da una chitarra, ricorderanno Francesco nel modo in cui un ragazzo della sua età avrebbe voluto e avrebbe fatto. Lanceranno, poi, dei fiori in mare, per lui e per non dimenticare.

    728x90_jeep_4xe
    freccia