• Siracusa. Un gesto che commuove e divide: la vigilessa e la carezza a Santa Lucia

    Tra i mille gesti della festa di Santa Lucia, uno più di altri ha colpito. Poco dopo l’uscita del simulacro dalla Cattedrale, gli si è avvicinato il braccio del mezzo dei vigili del fuoco. Dal cestello, la vigilessa Francesca ha tolto il casco ed ha dolcemente accarezzato il simulacro. Un gesto delicato, che ha commosso anche i berretti verdi che da sotto attendevano il “loro” momento. Per i critici, invece, fuori luogo la carezza e fuori luogo l’autogru dei pompieri che però in Ortigia è spesso impegnato per soccorsi e interventi a chiamata per pulizia e messa in sicurezza.
    Va spiegato che sono stati i vigili del fuoco, quest’anno, a condurre all’esterno del Duomo il simulacro della Patrona, rinnovando così lo stretto rapporto tra la Santa siracusana ed il comando provinciale nato nel 1990, dopo il terremoto del 13 dicembre. Durante l’Ottava, un tratto di processione vede proprio i pompieri siracusani prendere il posto dei berretti verdi. Questa volta, l’omaggio del comando provinciale alla Patrona subito all’uscita.

    freccia