• Siracusa. Verso le Amministrative: Moschella a caccia di alleati, messaggi per Milazzo e Garozzo

    Le strategie politiche siracusane corrono anche su Facebook. O quanto meno è questo lo strumento scelto dal candidato sindaco Fabio Moschella per “cucire” alleanze. L’esponente di Futura chiama a raccolta Massimo Milazzo – che nelle ore scorse ha rinunciato a correre per la sindacatura – ed il primo cittadino uscente, Giancarlo Garozzo. Chiara la volontà di costruire un grande polo di centrosinistra, capace di andare oltre il Pd. Per questo, Milazzo e Garozzo sarebbero preziosi alleati nel sostenete la candidatura Moschella, che tesse la sua tela.
    Il primo, in effetti, ha annunciato il suo passo indietro. Garozzo, però, rimane attualmente in corsa per il secondo mandato e sostenere il suo ex assessore Moschella significherebbe rinunciare a Palazzo Vermexio. Da vedere, allora, le reazioni.
    Intanto, partono i messaggi. A Massimo Milazzo il primo, per riconoscergli di essere “una delle migliori risorse di questa nostra città”. E il passo indietro annunciato contro gli accordi che guardano alle poltrone ma non agli interessi della collettività “è una prova ulteriore di pulizia morale e politica ma anche di comprensibile delusione personale”, scrive ancora Moschella. Poi l’invito, “torna a dare il tuo, indispensabile, contributo alla nostra Siracusa”. Chiaro il senso.
    Ma Fabio Moschella guarda anche a Garozzo. “Il tuo lavoro deve andare avanti e non essere disperso. Non si può, tuttavia, non prendere atto lucidamente che nell’opinione pubblica è prevalso un sentimento negativo su questa esperienza amministrativa. Ma è anche il generale clima politico del paese che alimenta umori distruttivi. La nostra gente ci chiede solo questo: non dividetevi. Oggi è il 25 aprile. Non è una giornata qualunque. Sono certo che saprai valutare e spero condividere questa mia riflessione”, scrive su facebook Fabio Moschella. Che adesso attende le risposte dei suoi due potenziali alleati.

    freccia