• Siracusa. Viale Luigi Cadorna diventa viale Giovanni Paolo II? Candelari: "Ecco perchè si può e si deve"

    “Possibile il cambio di toponomastica di viale Luigi Cadorna e senza alcun costo”. Così Francesco Candelari torna su un tema affrontato nelle scorse settimane, alla luce dell’approvazione di una specifica delibera adottata all’unanimità dal consiglio di circoscrizione Santa Lucia, proprio su proposta del consigliere.L’idea è quella di modificare la toponomastica del viale, vista la storia di Luigi Cadorna “che nei tre anni del suo comando parlò e decise per tutti. Il suo potere, così vasto e assoluto- ricorda Candelari- causò solo sul fronte dell’Isonzo la morte di oltre 900 mila ragazzini in divisa grigioverde, solo per conquistare pochi chilometri quadrati di territorio”. La proposta è quella di intitolare la strada che costeggia il Santuario della Madonna delle Lacrime a Giovanni Paolo II, il Pontefice che inaugurò il santuario Mariano. “Nessun costo per i residenti- ricorda Candelari- che fa seguire le sue considerazioni da una serie di indicazioni raccolte nell’ambito di una ricerca burocratica per comprendere le modalità di modifica dell’indirizzo. Nulla di particolarmente problematico, secondo il consigliere di quartiere, visto che, tra le altre cose, “il Comune registra direttamente la variazione dell’indirizzo in relazione alle attività di propria competenza e invia a ciascun residente ultrasedicenne apposita dichiarazione che va conservata insieme alla patente di guida e alla carta di circolazione, senza altri adempimenti, compre previsto dalla circolare del Ministero dei Trasporti”: Stessa comunicazione automatica da parte del Comune andrebbe ai gestori delel diverse utenze e alle Poste Italiane.

  • freccia