• Siracusa. Volantino selvaggio, tonnellate di carta fuori controllo: “sanzioni”

    Tonnellate di carta invadono le strade siracusane. Complice il periodo festivo, è aumentato il volume di volantini e depliant distribuiti porta a porta. Una forma di pubblicità anche utile alle volte, sin quando le proporzioni rimangono tollerabili. Perchè altrimenti il risultato è quella facilmente riscontrabile in questi giorni: caselle postali destinate alla pubblicità da cui straripano pagine e pagine che inesorabilmente finiscono buttate per terra. Con ricaduta sullo spazzamento delle strade, sulla pulizia in genere e con rischio “tappo” per le grate dell’acqua piovana.
    Il fenomeno appare fuori controllo. Esistono delle apposite ordinanze, ma non vengono fatte osservare. E così, quasi in un clima di anarchia, si va avanti. Il tutto spesso senza che i marchi pubblicizzati abbiano responsabilità diretta. Il volantinaggio viene svolto, infatti, da agenzie terze che dovrebbero conoscere le norme vigenti in materia.
    Ad esempio, esiste da anni una ordinanza comunale che dispone come la distribuzione di volantini porta a porta possa avvenire solo in determinate giornate della settimana e non sempre e comunque. Non solo, una seconda ordinanza spiega che le caselle di posta destinate alla pubblicità devono essere piazzate all’interno di spazi condominiali e non all’esterno su pubblica via. E’ facile comprendere come di fatto oggi l’intera città sia fuori norma su questo duplice fronte.
    Un problema a cui è chiamata adesso a dare risposta la polizia Ambientale. Il nucleo diretto da Romualdo Trionfante sta monitorando il fenomeno per poi intervenire. Sanzioni ed altre azioni repressive pronte a scattare per riportare ordine in materia e decoro in città.
    Qualcuno, intanto, è riuscito a rendere “utile” la quantità di carta abbandonata. C’è chi infatti la raccoglie e poi la consegna per la pesatura ai centri comunali di raccolta, ottenendo in cambio punti-sconto per la parte variabile della Tari. La carta ha, come coefficiente di pesatura, 1. Ovvero, tanti chili conferiti altrettanti riconosciuti per le soglie di sconto.

    freccia