• Solarino. La curatela fallimentare di Sai 8: "nessuna vessazione in atto"

    Caso Solarino, la curatela fallimentare di Sai 8 risponde alle accuse. “Nessuna vessazione è in atto per gli utenti del Comune di Solarino o di altri Comuni”, precisa subito il comunicato inviato alle redazioni. Il riferimento è alle polemiche sui distacchi ai morosi che hanno portato il primo cittadino ad assumere una posizione dura verso il gestore provvisorio del servizio idrico “Nessuna azione di distacco è stata operata per utenze morose che hanno contestato fondatamente le bollette o per le quali non sono state acquisite le letture. I distacchi sono stati eseguiti esclusivamente sulle utenze che, volutamente, non hanno ritenuto di dover pagare i consumi effettivi”, spiegano dalla curatela. Che poi sottolinea come  “non ci sia una lista di indigenti  pervenuta, né tantomeno è stato mai autorizzato l’utilizzo del fondo di solidarietà dal Consorzio. Ricevuta anche informalmente la lista degli indigenti da parte del Comune di Solarino ed anche in mancanza della procedura prevista dal Consorzio Ato, nessun distacco sarà operato per gli indigenti”, la specifica. Poi l’ammonimento: “generalizzare di fatto autorizza molti a continuare a non pagare le bollette”.

    728x90
    freccia