• Spazzatura abbandonata a Serramendola, aperti sacchetti: nomi e documenti, pure troppi

    Dai sacchetti di spazzatura abbandonati dagli incivili di turno in zona Serramendola, alle porte di Siracusa, sono venuti fuori elementi utili per identificare gli zozzoni. E’ il buon risultato raggiunto al termine di una operazione del Nucleo Ambientale della Polizia Municipale di Siracusa che ha proceduto, questa mattina, all’ispezione dei cumuli di rifiuti lasciati lungo la strada per Canicattini, all’interno di sacchetti di plastica. E non sono mancate le sorprese, consistenti in cumuli di “carte”: bollette, corrispondenza, fatture, copie di assegni, estratti conto e molto altro. Tutto con nomi ed indirizzi in bella vista.
    Gli agenti hanno verbalizzato, fotografato e sequestrato, informando anche la magistratura. Da capire se quell’elevato volume di documenti possa essere posto in relazione con una qualche attività imprenditoriale – nel caso responsabile degli abbandoni – o se ci siano eventuali responsabilità dei singoli. Nei prossimi giorni, inizieranno le convocazioni al comando di via del Porto Grande. Multe in vista, anche se non è da escludere che l’indagine possa prendere un’altra piega.
    Ma è solo una delle operazioni condotte recentemente dal nucleo Ambientale della Municipale di Siracusa. Nei giorni scorsi è stato sequestrato dell’amianto in zona Pantanelli; sotto sequestro anche un furgone presumibilmente utilizzato per trasporto non autorizzato di rifiuti. E sotto controllo viene tenuta la vicina zona di traversa Santannera, con utili elementi già in possesso degli investigatori per “liberare” la zona da chi si ostina ad abbandonare indiscriminatamente i propri rifiuti.

    freccia