• Stagione della caccia al via, siracusani svegliati dalle doppiette

    Risveglio a colpi di doppietta per decine e decine di residenti delle zone balneari siracusane. Si spara, anche a 500 metri dalle abitazioni. E’ partita la stagione della caccia. Da un’ora prima dell’alba, per decisione della Regione, oltre 30.000 fucili possono prendere di mira, per “sport” e per “passione”, 26 specie per cinque giorni a settimana. Fino al 10 febbraio 2019 sono autorizzati ad abbattere fino a 15 animali al giorno ed entrare anche nei terreni privati.
    Il calendario venatorio emanato dalla Regione viene aspramente bocciato dal Wwf. “E’ il peggiore di sempre, perché abolisce limitazioni e concede ai cacciatori di sparare con meno vincoli e per una stagione più lunga”, attacca il referente regionale Ennio Bonfanti.
    “Spari a go-go” segnalati all’Arenella ed a Fontane Bianche, in prossimità delle abitazioni. Diversi i messaggi in redazione, come quello di Alessia: “spaventano i nostri animali e sparano, per sbaglio, anche ai nostri gatti. No alla caccia”. E poi, tra i tanti, anche Sebastiano: “cacciatori praticamente nella zona balneare di Siracusa. Incredibile”. Cacciatori all’opera anche lungo la strada per Floridia e nelle zone collinari e di montagna della provincia.

    728x90_jeep_4xe
    freccia