• Siracusa. Tari, corretto il tiro: ridotta per le attività sospese, affidatari di minori e imprese under 35

    “Via libera” alla riduzione della Tari per le utenze non domestiche a cui è stata imposta la sospensione dell’attività per via dell’emergenza Covid-19. Il commissario straordinario, su proposta dell’amministrazione, ha approvato la misura. La Giunta, intanto, ha approvato la scheda richiesta dalla intesa tra la Regione e la Conferenza delle Autonomie Locali per il riparto tra i Comuni e le città metropolitane del fondo perequativo pari a 300.000.000,00 euro.
    “Entrambi-spiega il sindaco, Francesco Italia-  sono atti propedeutici per finanziare la riduzione della TARI deliberata dal Commissario e per ristorare i Comuni dalle mancate entrate derivanti dalle riduzioni ed agevolazioni disposte per la TARI , l’IMU e le concessioni di suolo pubblico. L’efficacia della riduzione della TARI deliberata dal Commissario è, infatti, condizionata all’effettivo trasferimento delle somme previste dallo specifico “Fondo Perequativo degli Enti Locali”, introdotto dall’art. 11 della legge regionale n 9/2020”.

    Ripristinate, le riduzioni, “erroneamente cancellate” per i  soggetti affidatari di minori, i soggetti in carico al comune e le riduzioni per le imprese condotte da under 35. Su tale soppressione, nei giorni scorsi, si erano scatenate aspre polemiche in città. Forza Italia, in particolar modo, aveva gridato allo scandalo.

    freccia