• Un albergo, parcheggi e bus: inizia l’intesa Marina di Priolo-Marina di Melilli

    728x90_jeep_4xe

    Muove i primi passi il progetto congiunto Priolo-Melilli per la creazione di una grande ed unico litorale, da Marina di Priolo a Marina di Melilli. Nell’ultimo incontro tra i rispettivi primi cittadini, Pippo Gianni e Peppe Carta, si è discusso dell’attivazione dei servizi necessari alla balneazione e allo svago anche nella zona di competenza del Comune di Melilli, attualmente abbandonata e quindi degradata.
    Il primo cittadino di Priolo ha proposto di verificare anche la possibilità di acquisire l’ex Sardamag, per realizzare un piccolo albergo a servizio non solo di chi verrà in vacanza nel periodo estivo ma anche in prospettiva della creazione delle Zes, le Zone Economiche Speciali.
    “I comuni della zona industriale – ha detto Gianni – diventeranno sempre più importanti e sarà necessario avere alberghi e ristoranti che potranno essere frequentati anche da chi verrà ad investire in questa zona”.
    All’incontro di ieri erano presenti il Commissario dell’Asi, Achille Piritore, il Commissario dell’Irsap, Gaetano Clemente, il responsabile del settore ambiente dell’ex Provincia, Domenico Morello, l’assessore all’Urbanistica e al Mare del Comune di Priolo, Santo Gozzo, ed i tecnici dei due Comuni.
    Alcuni servizi già attivi a Marina di Priolo, come parcheggi e pullman da e per il mare, potrebbero essere estesi anche alla vicina e da riqualificare Marina di Melilli, con la partecipazione alle spese da parte del Comune guidato da Giuseppe Carta.

    freccia