• Vasto incendio in zona Roccadia a Carlentini, interviene un elicottero della Marina Militare di Catania

    Nel cuore dell’emergenza incendi di ieri pomeriggio, funziona il sistema di coordinamento interprovinciale. Per spegnere le fiamme divampate a Carlentini, nei pressi di contrada Roccadia, è stato necessario richiedere l’intervento di un elicottero della Marina Militare di Catania, che ha fornito supporto alle operazioni anti incendio. La richiesta è partita dal Centro Operativo del Corpo Forestale di Siracusa. Gli operatori catanesi sono intervenuti attraverso l’impiego di un recipiente da 500 litri agganciato sotto la pancia dell’elicottero, impiegato in zona per un totale di più di 3 ore di volo e 19 lanci.
    L’elicottero della Marina Militare, inserito nel programma della Campagna Antincendio Boschivo 2018, a termine attività è rientrato nelle base di Maristaeli Catania riprendendo lo stato di prontezza operativa.
    La Marina Militare concorre alla campagna antincendi boschivi 2018 sia in ambito regione Sicilia che su tutto il territorio nazionale e dall’inizio di quest’anno gli elicotteri della forza armata di base a Catania, hanno totalizzato più di 5 ore di volo, a testimonianza dell’ampio spettro di attività duali e complementari che la forza armata mette a disposizione della collettività e delle istituzioni.
    In particolare il Ministero della Difesa lo scorso 8 giugno ha perfezionato l’accordo con la Protezione Nazionale e Regione Siciliana tesa a fornire la disponibilità di 295 ore di volo su tre velivoli rischierati dall’Esercito sulla Base di Sigonella, dalla Marina Militare sulla Base di Catania e dall’Aeronautica Militare sulla Base di Trapani .

    freccia