• Pallanuoto, A2. Derby d'alta classifica per la 7 Scogli, a Palermo parola d'ordine: "vincere"

    (cs) Derby d’alta classifica, per i ragazzi di mister Baio chiamati alla prova “Telimar” domani all’Olimpica di Palermo. Dopo la bella vittoria di sabato scorso al “Paolo Caldarella” contro l’Item Nuoto Catania, Camilleri e compagni sono chiamati a confermare lo stato di salute che ha rilanciato, di fatto, le ambizioni aretusee. Di fronte, la 7 Scogli avrà una delle formazioni più temibili di questo campionato, reduce di tre sconfitte consecutive e, quindi, alla ricerca di riscatto tra le mura amiche. “ Abbiamo lavorato bene- ha commentato mister Aldo Baio- sia sul piano tattico che su quello psicologico. Siamo reduci di una bella vittoria contro la Nuoto Catania e non possiamo permetterci cali di tensione soprattutto contro una squadra esperta come la Telimar che ha dalla parte sua l’esperienza dei suoi atleti, che ormai giocano insieme da quattro anni ed il fattore campo che nelle ultime stagioni gli è sempre stato favorevole.” Partita della svolta è stata l’affermazione del presidente Capillo che ha dichiarato: “ Stiamo cominciato a prendere consapevolezza della nostra forza, gara dopo gara. Sappiamo di avere un ciclo di partite abbastanza impegnativo e il nostro obbiettivo prioritario è quello di ottenere più punti possibili in queste 4 partite, pensando in primis alla salvezza. Acquisito il nostro obbiettivo stagionale potremmo cominciare a pensare anche a qualcosa di più ed elevarci a squadra di alta classifica, non più a “matricola”. Il fattore campo non è a nostro favore, ma so che la tribuna di Palermo non è ancora agibile – conclude Capillo – , questo potrebbe essere un punto a nostro favore, considerando il tifo molto caldo dei palermitani”.

    728x90
    freccia