• Accademia dello Sport, Di Blasi e Schiavo: “Siracusa ha grandi potenzialità, adesso le deve tirare fuori”

    La nascita di una nuova Accademia dello Sport a Siracusa e la possibilità di intendere lo sport a 360 gradi attraverso una professionalità illustre come Feliciano Di Blasi e un dirigente qualificato come Liddo Schiavo. Entrambi ne hanno parlato stamani a Radio Blog su Fm Italia, spiegando il nuovo progetto che scatterà a breve. “Perché nasce? Perché abbiamo grosse professionalità sportive – ha detto Schiavo -, una è qui accanto a me e se ci viene data la possibilità di fare formazione come enti di promozione sportiva, la facciamo perché c’è sempre bisogno di tecnici, istruttori, educatori, dirigenti. Ci saranno corsi standardizzati riconosciuti da un sistema nazionale adottato dalla scuola nazionale dello sport del Coni, titoli che possono essere spesi in vari ambiti. E come Aics (Associazione italiana cultura e sport, ndr) ci siamo intestati questo progetto per pensare un modo diverso di intendere lo sport, quello che poi si prefigge l’ente di promozione che presiedo. A giorni partiremo con il primo corso, ci avvarremo della palestra di Silvia Zappalà per la parte pratica e la sala riunioni al Coni in via Ofanto per quella teorica”. Una “Università dello Sport”, dunque, che darebbe tanti benefici a Siracusa come ricordato anche da Feliciano Di Blasi che sarà il coordinatore dell’Accademia dello Sport: “Siamo preparati e abbiamo standardizzato tutto, è importante portare l’esperienza maturata in giro per il mondo qui a Siracusa che ha grosse potenzialità ed è venuto il momento di tirare fuori tutto questo. Abbiamo tante possibilità, il clima ci aiuta molto e per esempio in Spagna dove c’è un clima simile sfruttano molto queste caratteristiche. Il sogno sarebbe quello di creare un centro di alto rendimento per far sbocciare sempre più professionalità. Sarà il tempo a dirci se avremo avuto ragione o meno”.

    728x90_jeep
    freccia