• Augusta. Sequestrati rifiuti ferrosi pronti per essere imbarcati, sanzione da 1.000 euro

    Gli uomini della Capitaneria di Porto di Augusta, unitamente a personale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, hanno sottoposto a sequestro penale due cumuli di rottami ferrosi, di circa 130 tonnellate, destinati ad essere imbarcati per l’estero, collocati in due aree, di circa 450 metri quadri, nel porto commerciale di Augusta, site all’interno di un tratto in concessione ad un operatore portuale.
    Questi ammassi di rottami sono stati classificati come rifiuti e quindi non conformi a quanto riportato nella documentazione di accompagnamento.
    Il titolare della società concessionaria è stato deferito all’Autorità Giudiziaria. Gli verrà comminata una sanzione amministrativa pari a circa 1.000 euro, per uso difforme dell’area in concessione demaniale.

    freccia