• Calcio: il Portopalo torna a casa, inaugurato il campo sportivo comunale

    Adesso probabilmente si potrà programmare meglio il futuro calcistico. Il Portopalo è tornato a casa, inaugurato il campo sportivo comunale, per una struttura abbandonata da anni e che si è rifatta il look per permettere alla locale squadra che milita nel campionato di Prima categoria, di non girovagare per la provincia alla ricerca di strutture. La squadra di Balduino Ferlisi a due giornate dal termine del girone d’andata (che riprenderà il prossimo 5 gennaio) si trova a metà classifica, in una posizione abbastanza rassicurante e con la prospettiva di poter ancora agganciare il treno play off. Occorrerà continuità di risultati ma anche un dispendio di energie che durante la settimana è notevole visti i continui spostamenti, compreso poi il fine settimana quando si è costretti a recarsi a Pachino per le gare di campionato. Il “Sasà Brancati” sarà ancora il teatro dei match di campionato poiché anche se c’è una nuova struttura comunale, occorrerà effettuare tutte le procedure federali necessarie per l’agibilità in vista di gare ufficiali. Ma al momento un primo passo è stato fatto e sabato pomeriggio dopo la
    cerimonia del taglio del nastro che ha visto protagonista il sindaco Gaetano Montoneri, l’assessore regionale allo Sport, Sandro Pappalardo e il deputato dell’Ars, Rossana Cannata, questa nuova struttura (i cui lavori partirono a metà degli anni ’80) è tornata a disposizione della squadra di calcio, in attesa che scatti un nuovo step per adeguare l’impianto a gare federali attraverso l’installazione di torri faro e possibilmente il manto in erba sintetica.

    freccia