• Calcio, Promozione. Multa e squalifiche al Belvedere, l'ira della società contro la Figc

    Multa al Belvedere: 200 euro per avere “persona non identificata introdottasi all’interno del terreno di gioco, sgambettato un arbitro e assunto un contegno minaccioso nei suoi confronti”. Così la Figc ha motivato il provvedimento a carico della società del presidente Antonello Liuzzo . Squalificato, nell’ambito della stessa decisione, il team manager Felice Di Mauro fino al 10 marzo prossimo, due giornate all’attaccante Luca Lo Pizzo dopo l’espulsione diretta di sabato scorso contro il Santa Croce”. Infine, un turno al centrocampista Walter Failla per somma di ammonizioni.La società è su tutte le furie. Alla Lega chiede di selezionare con maggiore attenzione gli arbitri. Nella gara con il Santa Croce, per Liuzzo, il primo assistente dell’arbitro, Runca, avrebbe fortemente danneggiato il Belvedere, “calcando la mano con il referto del dopogara. Adesso mi sentiranno veramente- tuona il presidente della società- perché dopo alcuni esposti in Lega per i torti subiti a Gela, è il turno degli arbitri di casa nostra. Che forse per il fatto di essere siracusani, pensano di comportarsi in un determinato modo con aria da protagonismo. Il mio disappunto però va nei confronti della Lega che non può mandare ad arbitrare gente allo sbaraglio, con il rischio che poi ci vada di mezzo chi non c’entra”.Il Belvedere osserverà un turno di riposo questo fine settimana. Domani, amichevole a Floridia, mentre Forcellini sta effettuando delle sedute tecniche e atletiche al campo scuola Di Natale. Al Belvedere serve la massima concentrazione, per incamerare i punti necessari per la salvezza diretta.

    728x90_jeep_4xe
    freccia