• Calcio, Serie D. Mercoledì da leoni azzurri: vittoria con la Gelbison (1-2) e vetta riconquistata

    Un vero e proprio mercoledì da leoni per il Siracusa. Vittoria in rimonta in casa della Gelbison e primo posto in classifica insieme alla Frattese riagguantato, due mesi dopo l’ultima volta così in alto. Una giornata incredibile.
    Al “Morra” di Vallo della Lucania la squadra di Andrea Sottil – squalificato -si è imposta con il punteggio di 2-1 grazie alle reti di Catania e Sibilli.
    Padroni di casa in vantaggio al 20’ con un tiro dalla distanza di Mejri. Un quarto d’ora dopo il pari arriva dal dischetto, con Catania che realizza. Forte peraltro della superiorità numerica, il Siracusa sale in cattedra. Ma bisogna attendere il 72 per la rete che vale il primo posto. La firma Sibilli con un autentico eurogol.
    Entusiasmo contenuto in casa azzurra. Il Direttore dell’area tecnica, Antonello Laneri è soddisfatto, ma invita tutti alla prudenza. “Era importante vincere- spiega Laneri- non era facile. In questo momento della stagione ogni gara può essere decisiva, siamo stati bravi a ribaltare il risultato e dare un segnale di grande compattezza. Sibilli, si è fatto trovare pronto al momento opportuno e ha fatto una grande giocata. Adesso però testa al Due Torri. Non sarà una partita agevole, loro hanno un’ottima difesa. Mi auguro che tanta gente venga allo stadio perché è il momento della verità. Questa squadra ha un ruolino di marcia incredibile e merita un grande sostegno”.
    Anche il ds Alfredo Finocchiaro elogia la reazione della squadra. “E’ stata una vittoria importantissima – sottolinea Finocchiaro- complimenti a tutti. Adesso non possiamo più fermarci, ma attenzione al Due Torri avversario tosto”.
    Ha sostituito in panchina lo squalificato Sottil e anche per il vice Cristaldi il successo odierno è significativo della forza del gruppo. “Se vogliamo essere pignoli sarebbe stato meglio chiuderla prima – commenta Cristaldi- perché tenere un risultato in bilico è sempre pericoloso. Mi è piaciuta la reazione della squadra alla rete subita. E’ stata una grande prestazione, mi dispiace solo per l’ammonizione di Sibilli che domenica non potrà esserci”.
    Chiusura dedicata al capitano Davide Baiocco. “Sapevamo delle difficoltà legate a questa gara- commenta Baiocco- non siamo partiti benissimo, ma la squadra ha saputo raddrizzare il risultato. C’è consapevolezza dei propri mezzi, stiamo acquisendo la giusta mentalità. Abbiamo lavorato tanto in questi mesi e il campo ha detto che questa squadra ha le carte in regola per arrivare sino in fondo”.

    freccia