• Siracusa. Costi politica: al Vermexio i tagli partono dal consiglio comunale

    Sarà un gruppo di lavoro a studiare le modifiche da apportare ai regolamenti di palazzo Vermexio per ridurre i costi del consiglio comunale. Lo ha deciso questa mattina la conferenza dei capigruppo, convocata dal presidente dell’assise cittadina, Leone Sullo. Dopo l’incontro di oggi, i capigruppo torneranno ad affrontare il tema lunedì prossimo, prima dell’inizio della seduta del consiglio comunale fissate per le 9,30. Confermata l’idea, quindi, di concentrare, per quanto possibile, le sedute nelle ore antimeridiane, riducendo al mimino le assemblee serali, così da evitare i costi, per l’ente, relativi alle ore di straordinario necessarie per lo svolgimento delle sedute. Una soluzione che, ad ogni modo, secondo Sullo cambierebbe ben poco e avrebbe un “effetto quasi nullo. La questione -sostiene il presidente del consiglio comunale-va affrontata con serenità e senza lasciarsi prendere la mano dall’emotività del momento”. L’orientamento di massima sarebbe quello di “intervenire sul lavoro delle commissioni”.Il gruppo che dovrà elaborare le proposte di modifica dei regolamenti sarà composto nei prossimi giorni. Si punta alla riduzione del numero della commissioni permanenti e all’eliminazione della possibilità, per i capigruppo, di partecipare alle riunioni degli organismi di cui non fanno parte. Le commissioni, inoltre, dovrebbero avere tempi più stretti per esprimere i pareri sui provvedimenti da deliberare. Sullo non crede, comunque, che i costi del consiglio comunale siano eccessivi. “Resta il limite dei 26 gettoni di presenza al mese per ogni consigliere- conclude il presidente dell’assemblea cittadina- anche nel caso in cui partecipi ad un più alto numero di riunioni”.

    728x90_jeepr_4xe
    freccia