• Emergenza coronavirus, il premier: “misure restrittive prorogate fino al 13 aprile”

    Prorogate fino al 13 aprile le misure restrittive decise per il contenimento dei contagi da coronavirus. Lo ha annunciato in serata il premier, Giuseppe Conte, nel corso di una conferenza stampa dopo la firma del nuovo dpcm.
    Nessun allentamento di divieti e chiusure fino a Pasqua, inclusa la tradizionale ricorrenza di Pasquetta, con il rito delle scampagnate. “Non posso garantire che il 14 aprile tornerà tutto normale. Dovremo fare sacrifici anche nella festività di Pasqua”, ha sottolineato Conte.
    “Abbiamo superato 13mila decessi, è una ferita che mai potremo sanare. Non siamo nella condizione di poter allentare le misure che abbiamo disposto o di alleviare i disagi e risparmiare i sacrifici”, ha spiegato.
    Si intravedono, però, i primi risultati delle misure sin qui disposte. Non ci sono ancora però le condizioni per interrompere le strette adottate per contrastare l’avanzata del coronavirus.

    freccia